Displasia e Artrite: come aiutare i nostri amici a 4 zampe!!

Displasia e Artrite: come aiutare i nostri amici a 4 zampe!!

Displasia e Artrite: come aiutare i nostri amici a 4 zampe!!

Displasia all'Anca 

La displasia dell'anca nei cani ha una forte componente genetica, ma l'incidenza e la gravità dei sintomi dipende anche dalle condizioni di vita dell'animale.

Tra questi, il più importante è il tasso di crescita: gli animali di taglia grande che crescono troppo velocemente (solitamente a causa di un'eccessiva assunzione di cibo), hanno una crescita diseguale delle ossa, dei tendini e dei muscoli, e dovranno sopportare un peso maggiore rispetto al normale, quando non sono ancora pienamente sviluppati: le articolazioni si deformeranno o non si formeranno correttamente.

Un secondo fattore di rischio è rappresentato dall'eccessivo esercizio fisico e specialmente se ad alto impatto durante la fase di crescita.

Per trattare la displasia dell'anca nei cani, si ricorre solitamente ad una combinazione di azioni:

  • Tecniche chirurgiche 
  • Mantenimento del peso ottimale
  • Utilizzo di appositi integratori alimentari per le articolazioni
  • Utilizzo di aiuti ortopedici per cani 
  • Fisioterapia attraverso l'elettrostimolazione, gli ultrasuoni, il laser, i massaggi.

 

 

Artrite

L’artrite comincia quando la cartilagine articolare che copre le estremità delle ossa si deteriora.

Ecco perché ciò accade:

  • Malattie congenite delle articolazioni come la displasia dell’anca o del gomito;
  • Danni alle articolazioni o ai legamenti;
  • Età e obesità.

I cani più anziani, infatti, sono più inclini alla degenerazione articolare e il peso eccessivo accelera questo processo.

Se nel cane comincia a svilupparsi l’artrite, la prima cosa che si può notare è che l’animale inizia a zoppicare e cercherà di evitare di spostare l’arto che gli fa male.

Spesso, lo zoppicare è peggiore quando il cane si sveglia al mattino o quando il tempo è particolarmente freddo.

Nel frattempo che la malattia progredisce, sarà improbabile che l’animale possa svolgere le sue solite attività. Ad esempio, il cane non salterà sul divano per ricevere le coccole, non inseguirà la palla e non sarà disposto a passeggiare per lungo tempo.

 

Sicuramente prima di avvicinarci a una decisione come quella di un'operazione chirurgica per il nostro cane  è bene prendersi cura della sua alimentazione e integrare una dieta bilanciata con tutti quegli elementi naturali che possono aiutare a Ridurre l'Infiammazione e Favorire la Rigenerazione Cellulare.